Fai di Dio una presenza dinamica della tua vita nel 2015

Il nuovo anno presto fara' il suo ingresso in questa fase della nostra vita, portando con sé inevitabili guadagni e perdite, felicità e sofferenza. Ma non importa quali avversità possano esserci, non ci causaranno sofferenza se sceglieremo di vivere ogni giorno con una maggiore consapevolezza della presenza  di Dio. Quando c'e' la luce di Dio, nessuna ombra può esistere. Nella sua bella poesia, "Il giardino del nuovo anno," Yoganandaji scrive:

Continue reading...

La grotta di Babaji

Recientemente hemos hecho un peregrinaje a la cueva de Babaji. Había cuarenta y cinco peregrinos en el viaje, y la mayoría de nosotros estábamos viendo ese lugar sagrado por la primera vez. Fue aquí, en esta pequeña cueva recluida en el medio de la nada (y del todo) que nuestra línea nació. A partir de esta cueva tan pequeña, la ciencia del Kriya Yoga se ha esparcido a todo el globo. Fue aquí que Lahiri Mahasaya recibió no sólo iniciación en Kriya, sino que también el encargo de entregárselo a las masas de almas espiritualmente hambrientas.

Continue reading...

Libero Arbitrio

Nella nostra ultima lettera, Devi ha parlato del karma e del libero arbitrio. Vorrei approfondire un altro aspetto di questo affascinante argomento. Una volta, durante un satsang, a Swami Kriyananda è stato chiesto: "Quanto di ciò che ci accade è determinato dal nostro karma?" La sua risposta ha scatenato un sussulto da parte del pubblico. "Praticamente tutto è predeterminato, anche la scelta della camicia che hai messo questa mattina". Anche se nessuno in realtà ha parlato ad alta voce, si poteva percepire la reazione del pubblico: "E' ingiusto! Non ho alcuna libertà di scelta? "

Continue reading...

Come addomesticare la mente irrequieta

In qualsiasi posto insegnamo, una delle prime domande che ci viene sempre posta è : “Come posso controllare i miei pensieri quando sono agitati?” Questo problema universale è stato perfino affrontato più di 2,000 anni fa nella Bhagavad Gita quando Arjuna si lamentò dicendo : “ A causa della mia inquietudine, i miei tentativi non hanno raggiunto risultati duraturi. Tu mi hai insegnato a stabilizzare la mente. In verità la mente è irrequieta, tumultuosa, follemente testarda! . Oh Krishna, credo che sia difficile da padroneggiare come è difficile padroneggiare il vento” (Capitolo 6: 33, 34)

Continue reading...